Where
Łódź, Polska
Project                               
Conference Hall                                      
Products                            
Concerto
Total seats                         
440                                     
Year of completion           
2013

The Academy of Arts (ASP ), initially the National Visual Arts State Highschool, was founded in 1945 by a group of artists tied to the city of Lodz including the great painter Wladyslaw Strzeminski, for whom the university is named. The artistic and educational orientation is inspired by the German Bauhaus since it intends to immediately offer training that combines Technology, Culture, Art and Industry. The hall, that evokes the artistic trends of its founders, was furnished with Concerto seats and well represents the spirit of the academy. In fact, professors and students, especially in the textile and clothing fields, can interact with the outside world and organise, for example, public lessons or fashion shows with clothing created by students. The Concerto seat was the best solution since, thanks to its small size, promotes free passage between rows. The selected finishes are top quality with embroidered seat and row numbers and wooden backs, base and tablet.

 

L’Accademia di Belle Arti (ASP ) inizialmente Scuola Statale Superiore di Arti Visive Nazionale, è stata fondata nel 1945 da un gruppo di artisti legati alla città di Lodz tra i quali, il grande pittore Wladyslaw Strzeminski, cui è stata intitolata l’università. L’orientamento artistico e didattico si è ispirato dalla Bauhaus tedesca, poiché si è voluto offrire fin da subito una formazione che rapportasse Tecnologia e Cultura, Arte e Industria. La sala, che ricorda la corrente artistica dei fondatori, è stata arredata con poltrone Concerto e ben rappresenta lo spirito dell’accademia, infatti, Docenti e Studenti, soprattutto per le discipline tessili e di abbigliamento possono interagire col mondo esterno e organizzare ad esempio lezioni pubbliche o sfilate con i capi creati
dagli allievi. La poltrona Concerto si è rivelata la migliore soluzione in quanto, grazie al suo limitato ingombro favorisce il libero passaggio delle persone tra le file. Le finiture scelte sono di assoluto pregio con numerazione di posto e fila ricamati e con retro schienale, zoccolo e tavolo scrittoio in legno.