Where
roma, italia
Project
Multimedia Center, Sheikh Al Zayed
Designer
ing. Marco Felici
Products
papillon
Total seats
158
Year of completion
2011

Fighting hunger in the world also requires public awareness, thus the Zayed Foundation, named after the UAE founder, financed the construction of this media centre that can host communications for large FAO assemblies. For the Centre, with a view of the Caracalla baths, the architect chose three materials: glass, steel and wood, while pixel colours (red, green and blue) abound inside the hall. Decorated by a trilogy of glass art, the one in the entrance is marked by a quote from Sheik Zayed: “Give me agriculture and I will guarantee civilisation”.

The “Solutions on Demand” for this hall consisted in easily adjustable and multimedia Papillon, because an infrared reception system was integrated in the minimum HPL chair tablets for simultaneous translations. The sightline is significant, thanks to the curved row layout, obtained with the specially shaped bracket.

 

La sconfitta della fame nel mondo, ha bisogno anche della sensibilizzazione dell’opinione pubblica, perciò la Zayed Foundation dal nome del fondatore degli
EAU cui è intitolata la sala, ha finanziato la realizzazione di questo centro multimediale che può ospitare, la comunicazione delle grandi assemblee della FAO. Per il Centro, con vista sulle terme di Caracalla, l’architetto sceglie tre materiali: vetro, acciaio e legno, mentre all’interno della sala, risaltano i colori dei pixel (rosso verde e blu). Decorato da una trilogia di opere in vetro quella d’ingresso riporta una frase dell’illuminato Sheikh Zayed: “Dammi l’agricoltura, vi garantisco una civiltà”.

La “ Solutions on Demand” per questa sala è declinata con Papillon, velocemente richiudibile e multimediale, perché nel minimo spessore della tavoletta scrittoio in HPL della poltroncina, è stato integrato un impianto di recezione a infrarossi per la traduzione simultanea. Il colpo d’occhio è notevole, grazie alla disposizione delle file curve, ottenuta mediante l’aggancio con una staffa speciale, opportunamente sagomata.