Paolo Bornello

Designer

Paolo Bornello

Premi e riconoscimenti

1998 Premio Nazionale

Luigi Cosenza

1998 Premio di architettura

città-territorio-Oderzo

Paolo Bornello fonda Bornelloworkshop Studio di Architettura a metà degli anni ’90. La sua esperienza progettuale ha conosciuto negli anni un percorso di ampio respiro, dando vita a una produzione architettonica plurale e composita, che spazia dalla progettazione al restauro e al design, ma contraddistinta sempre da elementi precisi e peculiari: l’attenzione ai vincoli di partenza e la volontà di identificare la specificità di ogni progetto, al di là di una ricerca meramente stilistica.
La pulizia dell’immagine, la bellezza della costruzione, l’attenzione al dettaglio e alla materia sono principi basilari dei suoi lavori, così come il rispetto del contesto. L’architettura come segno, non come graffio nel territorio. Un’architettura, quindi, che non prescinde mai da un punto di vista etico, inteso come considerazione degli elementi relazionali, culturali, umani alla base del progetto. Tra gli ultimi lavori realizzati o in fase di realizzazione: gli interni della nuova sede di UNINDUSTRIA TREVISO Associazione Degli Industriali di Treviso, trasferitasi nel complesso Appiani a Treviso, in cui il concetto guida è stato la domesticizzazione dell'ambiente ufficio collegato all'evidenziazione dell'immagine dell'associazione. Poi il PARCO G. UNGARETTI vicino a Gorizia dove un giardino storico è stato restaurato e recuperato a nuova vita attraverso un progetto costruito sulle poesie di Ungaretti, Quindi la nuova cantina della NINO FRANCO SPUMANTI SRL progettata secondo i più attuali criteri di sostenibilità in collaborazione con la società di ingegneria ARUP ITALIA SRL. Nel 1998 lo studio vince il PREMIO NAZIONALE LUIGI COSENZA e il PREMIO DI ARCHITETTURA CITTÀ-TERRITORIO CITTÀ DI ODERZO.
Nel 2007 la Tomba Sammartini viene segnalata dalla giuria del concorso LUOGHI DI VALORE promosso dalla Fondazione Benetton Studi e Ricerche. Nel 2010 il Parco Ungaretti viene esposto alla 12° BIENNALE ARCHITETTURA DI VENEZIA, mentre nel 2011 VILLA MANIN a Udine, allestisce una mostra intitolata “Il Carso non è più un inferno: un Parco dedicato a Giuseppe Ungaretti”. Sempre nel 2011 Paolo Bornello è stato invitato dall' UNESCO in qualità di relatore al workshop "Culture and development in Venice: from restoration to revitalization".